Differenza tra hard reset e soft reset, cosa cambia?

Sapete che qualsiasi smartphone (e sono solo) hanno piccoli bug sia a livello hardware che software, dovuti a rilasci di aggiornamenti poco idonei e ad applicazioni sviluppate in maniera esigua. Se siete in possesso di uno smartphone/tablet Android e state polemizzando a causa di bug e/o rallentamenti improvvisi, la miglior procedura è quella di un Hard Reset o Soft Reset.

Quindi, in queste guida vi spiegherò la differenza tra Hard reset e Soft reset.


Avete mai sentito l’espressione informatico Hard Reset? In italiano “Ripristino di fabbrica”, è procedura completa che permette di formattare del tutto un dispositivo, cancellando impostazioni, foto, video, messaggi dati personali, applicazioni e cosi via, portandolo alle condizioni iniziali, come se fosse nuovo.

In questo caso, per non perdere tutti i dati essenziali, prima di eseguire questo processo di formattazione completa, è sempre consigliabile salvare i vostri dati (backup) utilizzando un supporto esterno ad esempio: microSD, chiavetta USB, utilizzare pc oppure salvare i dati sul vostro cloud.

Il Soft Reset rispetto all’hard reset, non è altro che un semplice riavvio forzato dello Smartphone. Spesso o il più delle volte, accade che il nostro smartphone “inaspettatamente” non risponde più ai nostri comandi in qualsiasi momento.

Il soft reset ha diverse procedure di avvio in base allo smartphone del produttore, alcuni dispositivi hanno bisogno di diverse combinazioni di tasti come il pulsante di accensione e spegnimento e il bilanciare del volume.

Per i dispositivi LG, Motorola e Nokia, basterà tener premuto contemporaneamente il tasto del bilanciare per diminuire il volume ed il tasto di accensione per 11-13 secondi in modo da riavviare il dispositivo.

Per i dispositivi Samsung e HTC, basterà tener premuto contemporaneamente il tasto del bilanciare per aumentare il volume ed il tasto di accensione per 11-13 secondi in modo da riavviare il dispositivo.

Per i dispositivi Xiaomi, Huawei e Sony, basterà premere il tasto accensione per 10 secondi, in modo da riavviare il dispositivo.

Dopo aver eseguito questa operazione e riscontrare ancora problemi, bisognerà procedere ad un reset di fabbrica o un hard reset in modo da “eliminare” quei fastidiosi rallentamenti dal vostro smartphone, ricordando di eseguire sempre un backup dei vostri dati.

4.5 2 votes
Valutazione
Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
anna
anna
Ospite
1 Mese Alcuni secondi fa

Grazie mille

Lucio
Lucio
Ospite
1 Mese Alcuni secondi fa

Veramente interessante e chiara