Come funzionano e a cosa servono i file batch?

Avete mai sentito parlare in abito informatico dei file batch? Ebbene si, è un tipo di file che ha il compito di far eseguire diverse operazioni al compilatore come la possibilità di creare un file di testo contenente una sequenza di comandi attraverso un blocco note eseguibile tra il prompt dei comandi.

Cosa sono i file Batch?

Un file batch o comando batch, è un tipo di file incluso in MS-DOS (Microsoft Disk Operating System) contenente una sequenza di comandi custoditi in un file di testo in formato ASCII*. Questo tipo di file, può essere salvato con estensione chiamata “.bat” oppure con estensione “.cmd” in modo da poter essere identificato dal sistema operativo che state utilizzando ad esempio: Windows.

*ASCII è un codice per la codifica di caratteri

Estensione .bat: può essere eseguita sui sistemi operativi Windows dalla versione ’95 e successive, includendo il MS-DOS il prompt di casa Microsoft.

Estensione .cmd: viene scritta dai sistemi basati su Windows NT come uno “Script di comando di Windows NT”.

Come creare il file?

Per procedere alla creazione di un file batch, basterà utilizzare un semplice Blocco Note ed eseguendo questi semplici passaggi sui sistemi operativi Windows come:

  1. Aprire il blocco note
  2. Scrivere il contenuto del file citando diversi comandi
  3. Salvare il file aggiungendo l’estensione .bat o .cmd (es: matrix.bat)
  4. Scegliere dove salvare il file
  5. Salvare tutto e far partire il programma eseguendo come amministratore

Inoltre, se siete appassionati di questo tipo di estensione, è possibile utilizzare diversi comandi come: creare un backup di una cartella, ibernare, riavviare/spegnere il computer, effettuare il logout e così via.

Quanti e quali sono i comandi più utilizzati?

I file batch contengono una serie di comandi, che corrispondono agli stessi comandi che inseriamo nel prompt; in sostanza, sono comandi DOS

  • ECHO: permette la visualizzazione di stringhe di testo dei comandi
  • @ECHO OFF: nascondere la visualizzazione delle stringhe di testo dei comandi
  • START: eseguire un file con la rispettiva applicazione standard
  • REM: scrivere un commento
  • MKDIR/RMDIR: creare e/o cancellare una cartella
  • DEL: cancellare file selezionato
  • COPY: copiare file selezionato
  • TITLE: elaborare il titolo della finestra CMD

Sussistono numerosi programmi già elaborati utilizzi per i file batch, se siete interessati, potete dare una “piccola” sbirciata (Clicca qui) di decine di file batch già completi.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments