BlueKeep: nuova vulnerabilità che “buca” un pc Windows

Nuova minaccia per il colosso di Microsoft, dove quasi un milione di computer sono stati attaccati da una nuova vulnerabilità chiamata BlueKeep che ha colpito milioni di utenti di Windows XP, Windows Vista e Windows 7. Microsoft ha già provveduto a rilasciare le patch di sicurezza.

Vi ricordate che nel 2017 c’è stato un attacco cyber-criminale del ransomware WannaCry? Nel 2019 è arrivata una nuova vulnerabilità wormable che colpisce il servizio Desktop Remoto chiamata BlueKeep.

Cos’è BlueKeep?

La nuova vulnerabilità chiamata BlueKeep, consente di bucare una falla in una rete LAN per consentire ad un malware di entrare in tutti i PC connessi. In questo caso, ESET ha rilasciato uno strumento per testare le macchine Windows per le versioni vulnerabili. (Clicca qui)

BlueKeep è una falla di sicurezza che colpisce il servizio di Desktop Remoto di Windows che, nonostante il rilascio di un’apposita patch, sta preoccupando in maniera non indifferente Microsoft, che ha recentemente stimato un milione di potenziali PC vulnerabili. La vulnerabilità riguarda Windows XP e Windows 7, lasciando immune – almeno al momento – Windows 10.

| Test vulnerabilità

Avviatelo tramite riga di comando: (Clicca qui)

  • Scan single host:
    rdpscan [ip_address]
    rdpscan 192.168.1.29
  • Scan a range of IP addresses:
    rdpscan [start_ip_address]-[end_ip_address]
    rdpscan 192.168.1.29-192.168.1.100
  • Scan a network with CIDR notation:
    rdpscan [network]/[cidr_notation]
    rdpscan 192.168.1.0/24

Una volta eseguito lo scan, il tool fornirà lo stato della vulnerabilità a BlueKeep. Il vostro PC è al sicuro?

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments