Adesso Google Chrome consumerà meno ram su Windows 10

Grazie all’ultimo aggiornamento rilasciato per la piattaforma desktop di Windows 10, il browser del colosso di Mountain View, Google Chrome, consumerà meno RAM rispetto alle versioni precedenti, grazie al team di sviluppo di Microsoft.

Nell’ultima versione di Windows 10 2004 “May 2020 Update”, gli sviluppatori hanno introdotto una variazione per migliorare la gestione della memoria RAM, in modo da permettere a molte applicazioni Win32 (Windows API), inclusi i browser web, di consumare meno attività.

Gli sviluppatori stanno testando la tecnologia di Microsoft Edge chiamata SegmentHeap, con il compito di guadagnare circa il 27% di RAM sulla piattaforma di Windows, dove ben presto arriverà anche su Google Chrome.

Bruce Dawson, uno dei programmatori del colosso di Mountain View, ha integrato una patch per consentire al browser di Google Chrome di sfruttare la stessa tecnologia di base implementata su Edge permettendo di consumare meno RAM in modo da offrire ottimali prestazioni al livello di performance.

Fonte 1Fonte 2

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments